Skip to content

PADUTCHCAMPSITE.INFO

Ricevi Le Ultime Novità

INVITO COSMOFARMA 2007 SCARICARE


    Invito a Cosmofarma – Edizione – Bologna 19 - 20 e 21 aprile ​) prescrizione medica";[DOWNLOAD] 5) rassegna stampa del Il sole Area Sindacale · Link sul Web · Contatti. Sei qui: Home. Locandina Cosmofarma · alt · Scarica l'invito · Come nascono le medicine · alt Scarica il volantino. convegno di Cosmofarma Luca Minotti di EY e Cesare anche un invito ad avere cura e rispetto per ciò che FOTOGRAFIE Scarica la app a Cosmofarma, non abbiamo avuto dubbi: era perfetta le quali spiccava invece l'invito a liberalizzare i farmaci in seno a una delle realtà più importanti nel un'idea sbocciata dieci anni fa, quando nel Lo faremo a Cosmofarma Exhibition, nel convegno istituzionale, che si terrà sabato 10 Analogamente, gli uffici, prima di procedere all invito del contribuente, e soprattutto scaricare gratuitamente i documenti contabili (note di indennizzo e FEDERAZIONE ORDINI FARMACISTI ITALIANI Roma, 29/12/​ Ufficio.

    Nome: invito cosmofarma 2007
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:26.89 Megabytes

    Il nome scelto per questa campagna non è casuale. I pazienti passano la loro vita aspettando la prossima visita, la ricomparsa dei sintomi, la disponibilità dei nuovi farmaci, la scoperta di una cura. La malattia di Crohn ha un forte impatto sulla vita quotidiana dei pazienti e delle loro famiglie anche dal punto di vista economico.

    In Italia sono circa La Lombardia risulta la regione con il maggior numero di malati, con una stima di oltre È una malattia infiammatoria cronica che colpisce il tratto gastrointestinale. La diagnosi avviene per lo più in età giovanile, tra i 20 e i 30 anni e i sintomi con cui si presenta sono diversi a seconda del tratto intestinale colpito.

    Tra questi ci sono dolori addominali, perdita di peso, diarrea frequente e prolungata, fatica, perdita di appetito o febbre.

    Il rischio è trasformarci in naufraghi solitari su minuscole isolette grandi come uno smartphone. Su You Tube vengono caricate oltre ore di video al minuto. La maggior parte dei consumatori più giovani dichiara di trovar più comodo guardare un video che leggere le istruzioni, mentre le statistiche dimostrano che, quando una email pubblicitaria contiene un video, viene aperta nel 65 per cento dei casi contro il 19 per cento di quelle senza. Un metodo innovativo per comprendere e utilizzare il potenziale della nostra immagine e per sintonizzarsi con l'interlocutore osservando il suo Scenari look, instaurando un rapporto immediato di comprensione e fiducia e offrendogli la migliore risposta ai suoi bisogni inespressi.

    Numeri, trend, questioni legali e fiscali, distribuzione, modelli organizzativi, istituzioni e aziende La popolazione adulta, per esempio, è La prevenzione è una strategia di lungo scoperta sulle vaccinazioni antipneumococco periodo e per la sanità pubblica rappresenta e antimeningococco e proprio su questo un ingente centro di costo.

    Affinché il nuovo Boots. E ancora la spesa pro capite per insuline nel cresce in tutte le Regioni, a eccezione di Toscana, Umbria, Basilicata con picchi per Abruzzo, Piemonte e Sicilia. Anche la prescrizione di farmaci ipolipemizzanti, quasi solo statine, è ampiamente variabile da Regione a Regione.

    Anche la media nazionale si avvicina ai 20 euro. Prescrizioni per gruppi principali Atc I livello. Alcune sostanze come la pravastatina subiscono una contrazione della spesa a fronte di un aumento delle confezioni dispensate. Fatti che non devono necessariamente essere interpretati come un segnale che la spinta dei generici sia esaurita; al contrario, questa categoria di prodotti continuerà a crescere anche in futuro, tanto più saranno le molecole che, negli anni a venire, perderanno la protezione brevettuale.

    Confrontando le quote di mercato nei segmenti non protetti nei più importanti mercati maturi si evidenzia questa costante anche rispetto a Paesi solitamente considerati paragonabili al nostro come la Spagna o la Francia.

    In Italia domina il marchio sia esso quello originante o un branded generic. Il consumo di insuline e ipoglicemizzanti orali rappresenta una notevole voce di spesa per il Ssn con oltre mezzo miliardo. Farmaci Snc. Il sistema nervoso centrale, terzo gruppo Atc per spesa, continua a crescere. Oltre un terzo della spesa sostenuta dal Ssn per farmaci Atc N è rappresentata da antidepressivi.

    Anche per questa categoria terapeutica la prescrizione si sposta dai prodotti più vecchi a principi attivi più recenti, più costosi ma non sempre più efficaci o sicuri.

    Apparato respiratorio. Genito-urinario e organi di senso. Altre voci consistenti di spesa sono rappresentate dai farmaci per ipertrofia prostatica benigna Atc G e glaucoma Atc S.

    Alcuni dati possono confermare come la situazione non sia mutata rispetto al passato. Il mercato dei farmaci generici puri nel considerando tutte le classi di farmaci vede una penetrazione a volumi debolmente in crescita rispetto al È significativo poi analizzare il differenziale di prezzo a carico di chi non accetta la sostituzione con il farmaco generico.

    La generale sfiducia, pur se diminuita negli anni, è largamente causata dalle continue campagne di disinformazione e dalla scarsa fiducia mostrata dal mondo medico su questa importante risorsa del Ssn.

    Il confronto internazionale. Ma esiste una chiara correlazione tra le misure adottate dai vari governi per la gestione della spesa farmaceutica e le figure chiave che di queste politiche sono i maggiori protagonisti. Alle attuali condizioni, il distacco tenderà ad aumentare se non si procederà velocemente a dare un quadro normativo stabile e incentivante, come avvenuto in Francia e in Spagna. Il futuro a medio termine. Le risorse che la concorrenza del farmaco generico permetterà di liberare nel arrivano a quasi milioni secondo le stime Aifa, ma se si considerano anche le scadenze brevettuali di fine i cui corrispondenti generici entreranno in commercio nel , la cifra potrebbe superare i milioni.

    Le previsioni per il prossimo triennio mostrano un progressivo rallentamento della crescita del settore, causato soprattutto dalla diminuzione di scadenze brevettuali e dalla crescente difficoltà di accesso ai volumi per i farmaci generici già sul mercato.

    Ora la serie si sta esaurendo e si deve cominciare a impostare la strategia. Che cosa occorre, prima di tutto? Non va trascurato nemmeno il fatto che, per disinformazione, ogni anno gli italiani spendono molti milioni per acquistare farmaci di marca anziché ottenere un generico totalmente a carico del Ssn.

    Forse si potrebbe partire da qui, da quelle campagne di educazione sanitaria che si sono viste poco, mentre invece sono state costantemente in evidenza le azioni volte a screditare i generici. Un segnale importante che conferma i trend già noti. È Cosmofarma Exhibition, che apre i battenti dal 7 al 9 maggio a Roma.

    Il turnover logistico Roma-Bologna consente al settore di avere un palcoscenico espositivo sia al Nord che al Centro Italia. Oltre gli espositori e più di Le macrocategorie rappresentate sono ospitate in spazi ben identificati: il padiglione 11 sarà dedicato al farmaceutico, parafarmaceutico e sanitario, mentre il 12 sarà riservato sia al farmaceutico sia ai servizi per la Farmacia, che occuperanno anche il Padiglione Tutte le nuove proposte di dermocosmesi con integratori e prodotti naturali e fitoterapici, invece, troveranno la loro collocazione ideale nel Padiglione Più di trenta i convegni, i corsi Ecm, le presentazioni aziendali che si alterneranno a Cosmofarma, sia nelle tradizionali sale convegni sia nel Farmashow: un palcoscenico privilegiato, spazio multimediale di mq, vetrina per comunicare al mondo della farmacia idee e novità.

    Mandelli Presidente Fofi , Dr. Racca Presidente Federfarma , Dr. Gizzi Presidente Assofarm , Dr. Leopardi Presidente Utifar , Dr. Minghetti, L. Rigamonti Presidente Afi , G. La Lombardia risulta la regione con il maggior numero di malati, con una stima di oltre È una malattia infiammatoria cronica che colpisce il tratto gastrointestinale.

    In Evidenza

    La diagnosi avviene per lo più in età giovanile, tra i 20 e i 30 anni e i sintomi con cui si presenta sono diversi a seconda del tratto intestinale colpito. Tra questi ci sono dolori addominali, perdita di peso, diarrea frequente e prolungata, fatica, perdita di appetito o febbre.

    Una delle caratteristiche più invalidanti della malattia di Crohn è la sua natura recidivante.

    Leggere attentamente le avvertenze. Lo faremo a Cosmofarma Exhibition, nel convegno istituzionale, che si terrà sabato 10 maggio dalle ore 10,30 alle 13, nell Aula magna della Fiera di Bologna. È un appuntamento da non perdere, al quale tutti i titolari sono invitati, perché daremo sostanza alla nostra voglia di cambiare, per venire incontro sia alle nuove domande di salute dei cittadini, sia ai nuovi ruoli richiesti a una farmacia sempre più front office del Servizio sanitario nazionale.

    Federfarma è molto impegnata sul fronte dell innovazione, come si è potuto constatare con il riuscito convegno del 4 marzo a Roma su Un nuovo progetto per la farmacia italiana, che ha ottenuto il pieno consenso del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, e l affettuosa adesione del ministro e collega Maria Carmela Lanzetta, oltre a un ampio riscontro nei mass media.

    Come avevamo promesso, presenteremo ora il frutto di questo impegno, con il varo di una vera e propria Piattaforma per i nuovi servizi, elaborata dalla nostra Promofarma per mettere subito in pratica, in modo agevole, controllato e sicuro, i concetti della farmacia dei servizi. Il convegno prevede la presentazione del Portale Federfarma, che raccoglie più piattaforme informatiche, sulla base di un preciso cammino operativo ormai ben individuato.

    Lo studio dell economista Andrea Garlatti, ha tracciato un chiaro quadro formato da tre principali temi: 1 servizi amministrativi e di front office: prenotazione di visite specialistiche ed esami diagnostici, con pagamento del ticket e ritiro dei referti 2 servizi informativi: campagne di educazione sanitaria e di prevenzione; realizzazione di screening di massa e campagne vaccinali 3 servizi sanitari e territoriali e logistici: consegna dei farmaci a domicilio; raccolta dei medicinali non scaduti per un loro riutilizzo a fini sociali; medicazioni e iniezioni in farmacia per ridurre il ricorso al pronto soccorso; partecipazione della farmacia all Assistenza domiciliare integrata Adi , con la presa in carico di particolari pazienti cronici, in collaborazione con altri operatori sanitari.

    Da qui un complesso lavoro di costruzione di un impalcatura programmatica da concretizzare in strumenti operativi, nell ambito di progetti sia di sanità digitale, sia di pharmaceutical care e che, quindi, impone un susseguirsi di successive implementazioni. Alla fine, il Portale Federfarma permetterà ai colleghi di svolgere i nuovi servizi in modo accurato, monitorato e insieme semplificato, grazie all offerta di strumenti operativi agevoli e sicuri.

    L offerta inizialmente si rivolgerà alla domanda del privato, che indagini definiscono incoraggiante, per poi evolversi verso prestazioni in regime convenzionato, previa definizione di tariffe e condizioni. In realtà, qualche accordo con le Regioni c è già e la nuova piattaforma ne agevolerà l applicazione. Seguiranno poi altri strumenti necessari per lo sviluppo delle attività connesse con la ricetta dematerializzata, il dossier farma- n aprile 4 ceutico, la corretta gestione dell e-commerce eccetera.

    Siamo proprio nell ambito del nostro ruolo di sussidiarietà e nell ottica di una riforma del Ssn che punta all ottimizzazione delle risorse, grazie alla riorganizzazione delle reti e al decentramento delle funzioni. Alla presentazione della piattaforma informatica seguirà poi una tavola rotonda, alla quale parteciperanno i responsabili della sanità, sia nazionale sia regionale, i medici, l industria e gli altri attori della sanità italiana, con i quali Federfarma sta tessendo buoni rapporti di partnership.

    Dibatteremo con loro l importanza di creare una rete collaborativa tra medici di medicina generale e farmacisti. Esamineremo come fare sistema nell attuare i servizi sanitari imposti dalla ormai necessaria deospedalizzazione.

    Coltiviamo anche noi un sogno importante. Sta cambiando lo scenario, cresce la domanda del privato: per Federfarma è il momento di rompere gli indugi, di puntare sul rilancio del servizio farmaceutico, mettendo a disposizione dei colleghi strumenti che consentano di occupare nuove aree di attività e di svolgere un ruolo di primo piano.

    Dimostrando che, da sempre, la farmacia opera con spirito di sussidiarietà; che non è motivo di spesa, ma opportunità di risparmio; che alle nuove richieste sa offrire nuove risposte, nuove soluzioni, nuovi servizi.

    Queste le due richieste fondamentali rivolte al Governo da una risoluzione approvata all unanimità dalla XII Commissione Affari sociali della Camera.

    La risoluzione è frutto della fusione di due documenti presentati, uno da Anna Miotto Pd e l altro da Giulia Grillo M5S , ed è quindi un atto bipartisan su un tema che, evidentemente, sta a cuore a tutte le parti politiche. Il documento prende spunto dal fatto che il nomenclatore non è mai stato aggiornato, nonostante la legge ne preveda una revisione triennale e nonostante i progressi della tecnologia abbiano migliorato in questi anni la qualità di protesi e ausili, mentre i prezzi dei prodotti nel tempo hanno subito rilevanti variazioni.

    Anche la Commissione unica sui dispositivi deve essere rinnovata con urgenza, in quanto l attuale è scaduta nel L atto approvato dalla Commissione impegna anche il Governo ad assumere iniziative per prevedere che i prezzi per i rimborsi derivanti dall aggiornamento del nomenclatore siano definiti in riferimento ai prezzi medi previsti nell Unione europea e a informare periodicamente le competenti commissioni parlamentari sulla spesa annuale sostenute dalle amministrazioni statali per il rimborso ai rivenditori di protesi e ausili per disabili, dando continuità all azione di monitoraggio dei consumi di tali prodotti.

    Lo denuncia in un interrogazione al presidente del Consiglio dei ministri e al ministro della Salute il senatore di Forza Italia Franco Cardiello, segnalando come il servizio di potenziamento in Campania delle sedi farmaceutiche garantirebbe una maggiore risposta ai cittadini in termini di distribuzione dei farmaci e tutela della salute.

    Federfarma.it

    Alla luce di tale situazione, Cardiello chiede di conoscere quali siano le motivazioni, tenuto conto dell inadempienza della Regione Campania, che hanno sino a oggi ostacolato la nomina di un commissario ministeriale che possa garantire il rispetto degli obblighi previsti.

    Un interpellanza è stata presentata invece da un folto gruppo di deputati del Pd, prima firmataria l ex ministro dell integrazione del Governo Letta Cecile Kyenge. L intervento dei 5 Stelle è volto a chiedere l intervento del ministro della Salute nei confronti delle due aziende e dell Aifa, di cui viene richiesto il commissariamento. Gli altri atti, provenienti da esponenti della maggioranza, chiedono invece di rivedere la gestione dei farmaci off-label.

    PB Vuoi essere sempre ben informato? Ogni indicazione, compreso l intero materiale distribuito, è rintracciabile sul sito Con la Giornata delle vaccinazioni si è concluso un ciclo di quattro campagne di sensibilizzazione dedicate ai vaccini contro influenza, morbillo, parotite, rosolia, pneumococco e meningococco, rosolia per donne in età fertile.

    L accordo interviene su numerosi aspetti: dalle regole per la gestione della ricetta dematerializzata, ai rimborsi per i costi inerenti alla connessione alla rete Siss Sistema informativo sociosanitario ; dalla stipula di accordi specifici per l effettuazione di servizi amministrativi a favore del cittadino, alla realizzazione della Farmacia dei servizi.

    Annarosa Racca, presidente di Federfarma e di Federfarma Lombardia ha espresso compiacimento: L accordo con la Regione per l erogazione dei servizi in farmacia tramite la piattaforma Siss è diretto a fornire ai cittadini la massima qualità dei servizi utilizzando in modo ottimale la rete esistente delle farmacie territoriali e sfruttando le sue potenzialità di risparmio per il sistema sanitario regionale.

    Tavoli tecnici permanenti e differenziati per tema avranno il compito di valutare e implementare gli aspetti applicativi, a partire dai servizi amministrativi di particolare interesse per i cittadini, quali: la scelta e revoca del medico e del pediatra, la certificazione di alcune tipologie di esenzione, il pagamento dei ticket delle prenotazioni visite, la consegna dei referti.

    Uno specifico tavolo organizzerà poi le attività socio-sanitarie già previste dal Programma regionale di sviluppo della nuova legislatura e, in particolare, quelle della Farmacia dei Servizi, a supporto della riforma del modello sanitario regionale verso una maggiore territorialità e lo sviluppo del Dossier farmaceutico, nell ottica di un ruolo attivo delle farmacia nel seguire i paziente nell uso dei farmaci.

    È nato il 13 maggio a Sassari, dove si è laureato in Scienze politiche. Docente in diversi corsi di alta formazione, anche stranieri, ha ricoperto incarichi in organismi privati e pubblici tra cui la direzione del Cre- NoS, il Centro ricerche economiche Nord Sud. Economista e professore ordinario di Economia politica all Università degli studi di Cagliari, ha ricoperto dal al la carica di prorettore.

    Dal al è stato assessore alla Programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio della Regione. L assessore dell Igiene e sanità e dell assistenza sociale, è Luigi Arru, 53 anni.

    Delegato dalla Federazione nazionale a far parte del Gruppo di lavoro sulla Sicurezza dei Pazienti presso il Ministero della Salute e del Progetto Sicure. Inoltre, è componente del consiglio direttivo della Società italiana simulazione in medicina Simmed. Raffaele Paci è invece il nuovo assessore della Programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio. Il primo passo -ha spiegato Luciani riferendosi a una denuncia del Tdm- è quello di considerare i reparti vere e proprie farmacie, togliendo il peso dei prodotti stoccati nei magazzini degli ospedali che, secondo la Regione, pesano per milioni in base ai dati accertati nel I farmacisti degli ospedali, che sono professionisti qualificati, non si limiterebbero quindi a fare i magazzinieri, ma tornerebbero in corsia con i medici a scegliere le prescrizioni più adatte per i pazienti ricoverati in un reparto.

    Scarica l'intero giornale in formato .pdf - Voce della Vallesina

    Il passaggio per eliminare la gran parte del magazzino, sarebbe consequenziale. È logico che una scorta per le emergenze andrebbe garantita. È logico che per individuare il partner fornitore dei presidi andrebbe fatta una gara europea. Ma è con questo sistema di monitoraggio e dosatura mirata per i reparti, che i risparmi possono essere importanti. Sul fronte della spesa farmaceutica territoriale Luciani ha dichiarato che grazie ai medici di base che hanno capito e saputo spiegare ai pazienti anche il valore del farmaco generico, il costo della spesa farmaceutica è stato contenuto.

    E a chi potrebbe obiettare che per grandi quantità di medicinali si possono ottenere sconti commerciali migliori, ricordo che siamo di fronte a prodotti che hanno una vita d uso e una scadenza. La somma stabilita andrà a integrazione di quanto disposto dall articolo 2 della Legge 8 marzo , che dispone per le farmacie rurali un indennità di residenza a parziale compensazione della situazione in cui si trovano a operare -spiega l esponente leghista- I mila euro, derivanti dai risparmi ottenuti dalla Regione a seguito dell attuazione dell Accordo tra Regione Veneto, Federfarma e Assofarm Veneto per attuare la distribuzione per conto del Servizio sanitario nazionale, saranno ripartiti tra le farmacie rurali sussidiate con fatturato annuo inferiore a ,67 euro.

    Ringrazio anche l assessore Luca Coletto per il sostegno che mi ha dato a favore di questa causa, fondamentale per i piccoli borghi a bassa residenzialità cui vanno comunque garantiti servizi adeguati, anche per mantenerli vivi e arginarne lo spopolamento.