Skip to content

PADUTCHCAMPSITE.INFO

Ricevi Le Ultime Novità

SCARICARE MODELLO AL DETTAGLIO VICINATO


    Modelli di esercizio attività commerciali pag pag Modello Com. 1 (​Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato - Comunicazione) pag ISCRIZIONE AL REGISTRO IMPRESE PRESSO LA C.C.I.A.A. DI IL PRESENTE MODELLO IN PDF EDITABILE PUÒ ESSERE COMPILATO A COMPUTER PER POI (N.B.: NON COMPILARE SOLO NEL CASO DI CESSAZIONE ATTIVITÀ). Quindi non più di una particella può essere incidente da ognuna delle celle del vicinato esagonale. Come nel modello HPP, normalmente le particelle. Attività di commercio al dettaglio negli esercizi di vicinato con superficie di vendita non Segnalazione certificata di inizio attività: Modello 12 (istruzioni). Aggiorn. Ingrosso, Comunicazione per l'avvio di attività di Commercio all'​Ingrosso Modello non più utilizzabile, accedi al portale http://www.

    Nome: modello al dettaglio vicinato
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:39.78 MB

    Cos'è utile sapere La documentazione da presentare in caso di apertura e cessazione di esercizio di vicinato, modifica del settore merceologico, subentro e trasferimento di sede è il modulo S. COM1 , debitamente firmato, completo in ogni parte compresi gli allegati richiesti.

    Solo nel caso di ampliamento o riduzione di superficie, occorre un versamento per diritti istruttoria pratica.

    Requisiti L'esercizio, in qualsiasi forma, di un'attività commerciale relativa al settore merceologico alimentare è consentito a chi è in possesso di uno dei seguenti requisiti professionali: - avere frequentato con esito positivo un corso professionale per il commercio relativo al settore merceologico alimentare - avere esercitato in proprio, per almeno due anni nell'ultimo quinquennio, l'attività di vendita all'ingrosso o al dettaglio di prodotti alimentari - avere prestato la propria opera, per almeno due anni nell'ultimo quinquennio, presso imprese esercenti l'attività nel settore alimentare, in qualità di dipendente qualificato addetto alla vendita o all'amministrazione o, se trattasi di coniuge o parente o affine, entro il terzo grado dell'imprenditore, in qualità di coadiutore familiare, comprovata dalla iscrizione all'INPS - essere stato iscritto nell'ultimo quinquennio al registro esercenti il commercio di cui alla legge 11 giugno , n.

    In caso di società il possesso di uno dei requisiti di cui al comma 5 è richiesto con riferimento al legale rappresentante o ad altra persona specificamente preposta all'attività commerciale.

    L'attività commerciale relativa al settore merceologico non alimentare è consentita a tutti coloro che non siano incorsi in alcuna delle ipotesi previste dall'art. La comunicazione deve essere presentata in tre copie, delle quali una verrà inoltrata all'ufficio commercio. Quanto costa.

    L'esercizio dell'attività commerciale al dettaglio su area privata è soggetto alla segnalazione certificata di inizio attività SCIA ai sensi dell'art. L'attività di commercio al dettaglio su area privata si articola esclusivamente nei settori merceologici alimentare e non alimentare e, ai fini del suo esercizio, la legge regionale prevede il possesso di specifici requisiti.

    Alla luce delle disposizioni di cui al decreto legislativo n.

    Per le grandi strutture di vendita ubicate al di fuori dei centri storici, la domanda di autorizzazione è esaminata da una conferenza di servizi costituita da Comune, Provincia e Regione; l'autorizzazione è rilasciata dal SUAP del Comune competente per territorio. La nuova legge regionale n. Accordi di programma La normativa regionale prevede anche la procedura di accordi di programma tra Comune, Provincia e Regione per il rilascio dell'autorizzazione commerciale relativa ai c.

    Disposizioni attuative dell'articolo 19 con particolare riferimento alla disciplina del procedimento di conferenza di servizi per il rilascio delle autorizzazioni commerciali relative alle grandi strutture di vendita". Con deliberazione della Giunta regionale n. Comunicazione Esercizio di commercio al dettaglio medie strutture.

    Domanda di autorizzazione - Autorizzazione nuovo esercizio - Autorizzazione variazione Esercizio di commercio al dettaglio grandi strutture. Comunicazione Esercizio di commercio al dettaglio grandi strutture.

    Domanda di autorizzazione Prima parte Esercizio di commercio al dettaglio grandi strutture. Domanda di autorizzazione Seconda parte - Autorizzazione nuovo esercizio - Autorizzazione variazione Forme speciali di vendita al dettaglio. Spacci interni.

    Comunicazione Forme speciali di vendita al dettaglio.