Skip to content

PADUTCHCAMPSITE.INFO

Ricevi Le Ultime Novità

SCARICARE CONDENSATORE 400V


    Mi capita spesso di mettere mano su dispositivi con alimentatori switching e relativi condensatori da V, oltre che su amplificatori di potenza. Vorrei sostituire in sicurezza alcuni condensatori elettrolitici di un Primo consiglio: non scaricare mai i condensatori con le dita, ne ho toccato. Come Scaricare un Condensatore. I condensatori si trovano in moltissimi dispositivi elettrici e parti di apparecchiature elettroniche. Essi immagazzinano. In elettrotecnica, la scarica di un condensatore in un circuito elettrico è il processo mediante il quale le cariche accumulate sulle armature di un condensatore si. Avrei la necessità di caricare uno o più condensatori elettrolitici di se UN solo condensatore si scarica su di te è il rischio di morire o di subire.

    Nome: condensatore 400v
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:39.72 MB

    SCARICARE CONDENSATORE 400V

    Voce principale: Condensatore elettrotecnica. In elettrotecnica , la scarica di un condensatore in un circuito elettrico è il processo mediante il quale le cariche accumulate sulle armature di un condensatore si disperdono nel circuito in seguito all'applicazione di una differenza di potenziale. La corrente elettrica e le leggi di Kirchhoff valgono esattamente solo quando le condizioni sono stazionarie, cioè quando le grandezze in gioco non dipendono dal tempo.

    Due di questi casi notevoli sono la scarica e la carica di un condensatore. Vediamo come variano nel tempo le grandezze in gioco. Innanzitutto possiamo trovare il valore istantaneo del potenziale del condensatore:.

    I condensatori di grandi dimensioni sono estremamente pericolosi, e spesso altri condensatori possono essere nelle vicinanze di quello su cui devi lavorare. Maneggiarli non è probabilmente la migliore soluzione per un hobbista. Cose che ti Serviranno Un Resistore, un volmetro o una lampadina per scaricare il condensatore Del filo elettrico per mantenere il condensatore scarico.

    Informazioni sull'Articolo wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Hai trovato utile questo articolo? I cookie permettono di migliorare l'esperienza wikiHow. Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra policy relativa ai cookie.

    All'uscita della resistenza c'è collegato: L'anodo del secondo diodo che arriva ad un'altra resistenza Ohm e poi al centrale del T2. Tramite un tester digitale mi accorgo che non arriva corrente al T3, sebbene il fusibile risulti integro, quindi sostituisco il Q3 C e le 2 resitenze che lo precedono 2,2 Ohm e KOhm. Adesso in ingresso ho V e in uscita circa V. Volevo chiedere una cosa: mi è capitato un alimentatore con una ventola interna da 80 e basta. Dietro, dove c'è il connettore del , ci sono le feritorie ma nessuna ventola.

    Ho notato che la ventola interna posizionata verso il processore una volta fissato l'ali nel case , invece che aspirare e buttare fuori l'aria dal case, la prende dall'esterno e la butta nel case. Ma è giusta questa cosa? Ho sempre visto che il flusso dell'aria negli ali è da dentro a fuori del case. Quell'ali ho notato che ha i sigilli adesivi rotti, per cui è stato aperto.

    Quadri automatici di rifasamento

    Varrà la pena di riaprirlo e girare la ventola? Cmq ho letto alcune guide in internet e si diceva appunto che secondo alcune "scuole di pensiero", la tecnica di mettere la ventola che butta aria all'interno invece che all'esterno, dovrebbe servire per aiutare a raffreddare l'interno del case. Ciao, complimenti per la tua guida da un profano di elettronica , spero tu possa darmi qualche consiglio su come agire Ti chiedo aiuto per capire come funzionano i DIP8 Il mio problema è come capire, se si brucia un DIP8, a prescindere se sia su un alimentatore o su una scheda madre è il mio caso , come sostituirlo.

    Mi spiego meglio, aprendo un portatile ho visto che esso ha un DIP8 completamente bruciato e quindi impossibile da leggere la serigrafia su esso. Questi piccoli " scarafaggini " sono tutti uguali parlo di quelli a 8 pin? DIP8 identifica solo la forma di un IC circuito integrato. Se non riesci a leggere sullo IC bruciato, non puoi fare altro che procurarti uno schema di quel circuito, se esiste. A volte per esempio ci sono zone dove ci sono una serie di integrati uguali, e con buona probabilità riesci a capire che quello guasto fa parte di quella serie.

    Ciao DooM1, innanzi tutto infinite grazie per la pronta risposta. Sapevo il significato di dip8 e immaginavo che essi non fossero tutti uguali, tu mi conforti sul fatto che di solito essi sono messi in " serie ", o almeno a coppie, in zone vicine, per questo credo di esser riuscito a trovare la sigla giusta su uno al suo fianco , ma mi riesce impossibile da profano quale sono risalire alle caratteristiche.

    Grazie Prego :D Beh in effetti ho parlato un po' troppo in teoria. In genere gli schemi delle schede madri, i produttori si guardano bene dal diffonderli. Ma è una scheda madre vecchia vero? Per questioni economiche se possibile si cerca di utilizzare lo stesso IC anche in altri punti della scheda ovviamente se serve, quindi è probabile come già detto che trovi altri IC uguali; ma comunque non è detto.

    PS: giusto ora mi rendo conto che iniziamo ad andare OT :D Suggerisco di aprire un thread apposito nella sezione Altre discussioni sull'informatica. Ma comunque mi rimetto al giudizio dell'autore di questo thread o a un mod. Un'altra cosa: a grandi linee a casa serve un DIP? Per il tuo consiglio di spostare in altro luogo questa discussione Questo permette di ottenere una densità di componenti su una scheda molto più grande, potendo ridurre anche lo spazio e la dimensione tra i pin; ma diventa molto complicato, a volte quasi impossibile, metterci le mani sopra.

    È tutto miniaturizzato. Ci sono che ne so regolatori di tensione, amplificatori operazionali, porte logiche, array di resistenze e non so cosa altro. Se vuoi metterci le mani ti consiglio di perdere un po' di tempo a studiarti almeno qualcosina studiare non nel senso scolastico intendo leggere e imparare :D , poi se hai dubbi chiedi, ma di questi fondamenti di elettronica trovi un sacco di roba molto completa da leggere.

    Per un diodo pernso ti convenga recarti in un negozio di componentistica piuttosto che in un web shop. A parte che è bastato un attimo su google, la posizione dei diodi raddrizzatori di potenza in un ali atx è inequivocabile. Ne trovi facilmente a bizzeffe, come da mio post precedente. Io ne ho un mezzo cassetto smontati da ali atx, di tutte le potenze.

    Salve a tutti.. Vi pongo il mio problema, e ve ne sarei infinitamente grato se mi aiutaste a risolverlo : Non sono un esperto di elettronica, ci capisco giusto qualcosina, non me ne vogliate se mi esprimo male o in maniera poco "ortodossa" :stordita: Vengo al dunque. Utilizzo da ormai anni un Enermax Noisetaker da W. L'ali va perfettamente, tensioni molto stabili anche sotto carico.

    Ma da qualche settimana, l'ali "frigge" Il problema si presenta sopratutto con poco carico, all'aumentare del carico il rumore si fa sempre meno accentuato.. Il fatto è che con il pc in idle è fastidioso :muro: Ho aperto l'ali, ma non sembra esserci niente di rotto Possono essere i condensatori?

    Ormai ne hanno vista di corrente passare in tutti questi anni di onorato servizio :asd: Potrei provare a dissaldarli uno ad uno e vedere se continua a friggere senza carico? Se non sbaglio sono in parallelo, rimuovendoli, senza carico, non dovrei rovinare niente.. Apri l'ali e da acceso e cerca di individuare da dove proviene il rumore, usa una lampadina 12v come carico.

    Chiaramente prendi le dovute precauzioni, guanti di gomma almeno. Ci ho già provato.. Grazie mille comunque, gentilissimo :D. Ovviamente senza carico.. Rischio qualcosa? Grazie infinite ; ;. Ricontrollato per bene: ho usato una cannuccia per localizzare di preciso il sibilo.. Potrebbe essere anche il ponte a produrre il sibilo?

    Se no, contattami, che avevo in passato un problema simile ;. Prova a sostituirlo. Quando l'hai tolto guarda come si chiama e cerca un datasheet per trovarne uno con caratteristiche elettriche compatibili. Se no, contattami, che avevo in passato un problema simile ; è in una scatola smontato :D ho avuto altre prioirità e non ci sono tornato su se hai delle dritte sono tutt'orecchi. Ho dissaldato il condensatore rosso dato che sono molto testardo :D e sembra essere proprio lui: l'ali parte ed alimenta anche stabilmente ovviamente l'ho provato collegandoci solo due ventole Adesso, mi serve capire che tipo di condensatore è..

    In carta? Come codice c'è scritto "F 1. In ogni caso.. Non vorrei non trovarlo Tipo, ceramico andrebbe bene? Ed elettrolitico? Sostituiscilo con uno uguale. Se hanno scelto un metallico quando avevano già l'accordo con il produttore di elettrolitici avranno avuto le loro ragioni. Trovato e montato il condensatore I condensatori non esistono in tipi diversi a seconda che li si debba usare in continua od alternata.

    Sono uguali, ma elettricamente hanno un comportamento diverso a seconda che li si usi in continua od in alternata. Non devi cambiare nulla. Evviva, tutto è tornato a funzionare :winner: Davvero, grazie mille a tutti :D Non siete stati utili Evviva, tutto è tornato a funzionare :winner: Funzionava anche prima, se non sbaglio era solo una questione di rumore.

    Funzionava anche prima, se non sbaglio era solo una questione di rumore. Ho notato che la sostituzione del condensatore guasto, oltre ad eliminare il rumore "di frittura" dello stesso, mi ha rimosso quell'odiosissimo fischio di fondo che sentivo in cuffia a seconda del carico del pc, e dei frame prodotti dalla vga me ne sono accorto ora perchè ci ero talmente tanto abituato che non lo sentivo più, diciamo. E' come se il condensatore nuovo filtra per bene mooolte interferenze ; Ancora grazie :.

    Ho degli alimentatori abbastanza vecchi ma funzionanti, che quando sono accesi rilasciano uno sgradevolissimo odore tipo liquirizia. Da cosa potrebbe dipendere? Ho presente quell'odore.

    Beh non è proprio odore di elettronica scaldata, è un odore abbastanza forte che dopo un po' riempie la stanza e da fastidio. Ho altri alimentatori che anche dopo ore e ore non puzzano affatto, questi due invece sono un'altra cosa.

    Poi c'è la ventola che sparge per bene tutto in giro, per cui devo trovare una soluzione. Stasera provo ad aprirli e vedere cosa c'è di strano. Allora ho aperto l'ali e ho trovato due condensatori con la testa leggermente gonfia ma non di molto e poi cmq non c'era nessuna traccia di perdite varie.

    Ma secondo voi con quei due condensatori un po' gonfietti è il caso di buttarlo? Se sono ragnatele allora quello era odore di ragno arrosto :D Comunque se i condensatori sono confi, dubito molto che siano ancora efficienti. Comunque se i condensatori sono confi, dubito molto che siano ancora efficienti. Ma non è che sono poi tanto gonfi, hanno solo la testina un po' sporgente Ancora con sta farsa? I condensatori sono andati, probabilmente la puzza che sente è data dalla polvere all'interno dell'alimentatore Semplice no?

    Se da fuori vedi anche una minima anomalia, vai tranquillo che sono da cambiare :D Ancora con sta farsa? Ahah già. Ciao a tutti! Stamattina il mio Corsair TXW ha smesso di funzionare di colpo. Praticamente stavo navigando su internet e di colpo si è sentito un rumore tipo "pof" e si è spento tutto. Ho aspettato 10minuti.. Cosa potrebbe essere? Ti consiglierei, visto il tipo di alimentatore, di almeno sentire Corsair e capire quanto ti costa e che tempistiche intercorrono Se, facendo quattro conti non ti risulta conveniente segui la strada dell'autoriparazione Ok, infatti ho gia contattato via mail la Corsair e attendo una risposta, comunque per curiosità ho provato a collegare ora l'ali a un pc vecchio, e appena ho cliccato per accendere il computer ha sfiammato da sotto..

    Potrebbe piacerti: EVOLUTIONFIT SCARICARE

    Eh ma l'ha già fatto :D , non credo che si bruci oltre :D:D. Ciao a tutti, ho un vecchio alimentatore LC power da W a PF attivo che ha il seguente problema: quando il PC è spento si sente un leggero sfrigolio che aumenta decisamente quando si accende il PC. Il PC cmq funziona regolarmente ma noto che questo rumore di frittura da dei forti disturbi sulla rete elettrica addirittura l'UPS d un PC che si trova in un'altra stanza va in tilt e si sente che attacca e stacca continuamente.

    Problemi alla linea elettrica? Io sono più propenso a pensare che hai una linea elettrica molto disturbata e molto irregolare. Corsair mi ha aperto il mio caso RMA.. Che ti frega se lo riparano o meno? Il tuo non te lo ridanno di certo, se lo tengono loro per la riparazione se è conveniente.

    Condensatore Samwha 100uF 400V 105°C

    A te ne mandano o uno nuovo o uno riparato, ma non il tuo. Secondo me se non ti fanno attendere ti conviene mandarlo in RMA, uno nuovo costa almeno il doppio.

    Questo succede anche nella casa in campagna e, se non ricordo male, succedeva con il vecchio UPS che avevo fino all'anno scorso. Per il rumopre di frittura che mi dici, e risolvibile? Penso che il problema dei disturbi alla rete ne sia una cnseguenza, ciao.

    Beh diciamo che spendere 40 euro per avere una cosa riparata non penso ne valga cosi tanto la pena..

    Salve a tutti. Ho un problema con un alimentatore Enermax Liberty W con quasi 5 anni di onorato e perfetto servizio sulle spalle. Mi spiego meglio, quando premo per l'accensione o il tasto del case o tramite tastiera, all'inizio il pc non dà segni di vita, dopo qualche secondo se riprovo allora per un attimo ed intendo circa 1 secondo si avvia e poi si spegne, quindi per circa secondi rimane spento e poi riparte con questo loop.

    Per interrompere il loop sono costretto a spegnere l'alimentatore e riaccenderlo attendendo qualche secondo che si spengano i soliti led sulla mobo.

    Dunque, non sembrano esserci problemi di assorbimento, sovratemperatura o dispersioni. Il problema è sicuramente dell'alimentatore perchè il computer provato per giorni con un altro alimentatore non ha mai replicato il problema.

    Potrebbe essere il termistore PTC che sta per lasciarmi? In entrambi i casi hai un alimentatore "nuovo". Dunque, il problema era proprio il termistore.

    Qualcuno conosce a Roma un negozio che li vende? Ho un problema con un alimentatore Enermax Liberty W con quasi 5 anni di onorato e perfetto Dunque, il problema era proprio il termistore Premetto che i 3 PC che ho in studio sono tutti sotto un gruppo di continuità professionale Liebert VA - Line Interactive e onda sinusoidale Provando ad accenderlo, si avvia per 1 o 2 secondi, si accendono i led anteriori, ventole e dischi si avviano, e poi si avverte un "tic" provenire dall'alimentatore e tutto si spegne.

    Ho provato un paio di volte ma il problema persiste. A differenza tua l'alimentatore era già connesso alla V e interruttore posteriore su ON. Ad un primo esame visivo, all'interno dell'alimentatore non ho trovato nulla di bruciato, il fusibile è OK altrimenti nn si avvierebbe neanche per un istante , i condensatori non sono gonfi e non vi sono segni di perdite di dielettrico.

    Esercizi condensatori

    Ho un alimentatore Task TKTX che non si accende, o meglio pare in cortocircuito visto che collegando il cavo verde PS-ON a massa e accendendo l'alimentatore, la ventola fa uno scatto e si ferma subito. Avendo a disposizione vari componenti, varrebbe la pena tentare di riparlarlo? Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti.

    Portale Elettrotecnica : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di elettrotecnica. Categoria : Teoria dei circuiti.

    Categorie nascoste: Senza fonti - elettrotecnica Senza fonti - giugno Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Se comprendere è impossibile conoscere è necessario Levi] L'ignoranza non è mai meglio della conoscenza. A meno che non hai esperienza e da come scrivi, mi sa che ne hai poca lascia perdere, se UN solo condensatore si scarica su di te è il rischio di morire o di subire danni è altissimo Davide Romano. Sono al corrente della loro pericolosità, infatti uso dei guanti di gomma e occhiali protettivi in caso di scoppio di un elettrolitico.

    Inoltre ogni volta che carico un condensatore non lo lascio carico, ma lo scarico subito su una resistenza di potenza da 4,7ohm 25W. So bene della pericolosità della corrente continua che attraversa interamente un conduttore rispetto a quella della corrente alternata, che per effetto pelle scorre sulla superficie del conduttore.

    Inoltre so che un condensatore da uF caricato a V ha un'energia di quasi 30joule, potenzialmente mortali. Mi potete dare una mano con il problema per favore?

    A parte la corbelleria dell'effetto pelle dell'alternata che lascia intendere MOLTO chiaramente, ma lasciamo perdere..