Skip to content

PADUTCHCAMPSITE.INFO

Ricevi Le Ultime Novità

SCARICARE MODULO VERSAMENTO BANCOPOSTA


    Modulistica Documenti utili sui servizi postali e logistici. Descrizione. Nella sezione Modulistica è possibile scaricare documentazione relativa ai servizi. Moduli postali da scaricare per chi effettua numerose operazioni presso gli uffici Poste Italiane fornirà le nuove specifiche tecniche, una volta approvate dalle. Modulo di richiesta servizi a valere sul conto corrente BancoPosta e/o sul Libretto di Risparmio Postale. (Versamento su conto corrente BancoPosta/Versamento. Il modulo per il versamento su scarica un contratto gratuito. Per poter effettuare un versamento sul conto BancoPosta oppure sul Libretto di Risparmio Postale bisogna compilare una apposita distinta.

    Nome: modulo versamento bancoposta
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:52.86 MB

    SCARICARE MODULO VERSAMENTO BANCOPOSTA

    Ma le causali possono riguardare anche l'emissione di Buoni Fruttiferi Postali, il pagamento di Polizze, l'acquisto di quote di Fondi Comuni di investimento o il pagamento della delega unica. In quest'ultimo caso i relativi importi saranno accreditati con riserva di verifica e salvo buon fine e non saranno disponibili prima che Poste Italiane ne abbia effettuato la verifica o l'incasso. Richiesta di informazioni Il riferimento in questo caso è all'ufficio postale dove è intrattenuto il rapporto di conto corrente.

    In questo caso occorre selezionare sul modulo richiesta servizi a valere sul conto corrente BancoPosta il tipo di informazione richiesta: saldo, lista movimenti, altro. Chiaramente occorre specificare il numero del conto e l'intestazione.

    Richiesta di emissione assegni Questo servizio riguarda solo i possessori del conto corrente BancoPosta. Quindi va indicato l'importo dell'assegno, il nome del beneficiario, la causale e se si richiede in forma libera oppure no. A tal proposito va tenuto presente che per ogni modulo di assegno vidimato richiesto in forma libera è dovuto, a titolo di imposta di bollo, un importo pari ad euro 1, Chiaramente è possibile richiedere l'emissione anche di più assegni.

    Se, ad esempio, il saldo o l'acconto Imu è di euro a cui vanno detratti euro, la somma da digitare è , In questo caso, l'arrotondamento va fatto all'unità di euro: se la frazione decimale è pari o inferiore a 49 centesimi ad esempio, ,48 euro , essa non va considerata nel precedente esempio, va scritto ,00 ; se la frazione decimale è pari o superiore a 50 centesimi, essa va considerata come 1 euro ad esempio, ,71 diventa , Gli zeri vengono aggiunti automaticamente dal programma di Poste Italiane.

    L'importo massimo dei crediti da portare in compensazione è di Detto modello si compone di due pagine, di cui solo la prima deve essere obbligatoriamente compilata in ogni parte per poter eseguire l'operazione. Indicate, poi, la somma che intendete versare o, nel caso in cui dovete versare degli assegni, specificate la quantità.

    Online Se possiedi un conto con online banking, per fare n bonifico segui questa procedura: 1. Vai su Poste.

    Nella pagina che si apre, clicca su Trasferimento Fondi: 3. Adesso, se devi fare un bonifico verso un altro conto Bancoposta clicca su Postagiro, se verso un conto bancario clicca su Bonifico: 4. Compila quindi il modulo di ordine del bonifico e clicca su Continua: 6.

    Ora, per la sicurezza della tua operazione e del tuo conto corrente, devi usare il sistema che hai scelto, lettore bancoposta o Codice Poste ID: 7. Inoltre, altro dettaglio molto interessante, non è necessario che tu possegga un conto corrente postale: puoi fare un bonifico anche senza Bancoposta, quindi anche senza essere cliente del servizio di Poste Italiane.

    Ma le causali possono riguardare anche l'emissione di Buoni Fruttiferi Postali, il pagamento di Polizze, l'acquisto di quote di Fondi Comuni di investimento o il pagamento della delega unica. In quest'ultimo caso i relativi importi saranno accreditati con riserva di verifica e salvo buon fine e non saranno disponibili prima che Poste Italiane ne abbia effettuato la verifica o l'incasso.