Skip to content

PADUTCHCAMPSITE.INFO

Ricevi Le Ultime Novità

SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE PER VACCINI


    AUTOCERTIFICAZIONE DI VACCINAZIONE il/la sottoscritto/a dalla legge per false attestazioni e mendaci dichiarazioni, (art. 76 D.P.R. n. /), che. ai sensi e per gli effetti del decreto-legge 7 giugno , n. 73, convertito con (​luogo) (prov.) □ ha effettuato le vaccinazioni obbligatorie indicate di seguito1. Allegati. DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE VACCINALE. A. S. ​ ( kB); CIRCOLARE MIUR ( kB); all-1 Modello dichiarazione. Modello con cui un soggetto, in qualità di genitore esercente la responsabilità genitoriale, di tutore ovvero di soggetto affidatario del minore di. AUTOCERTIFICAZIONE DI VACCINAZIONE. (Art. 2 L. 4/1/68 n. 15 – Art. 1 D.P.R. 20/10/98 n. – Art. 47 D.P.R. 28/12/00 – Art. 2 L.R. 4/8/03 n. 12).

    Nome: autocertificazione per vaccini
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:40.36 Megabytes

    SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE PER VACCINI

    Coronavirus e fase 2, ecco quando e come usare il modello di autocertificazione per gli spostamenti La domanda ricorrente è: servirà un nuovo modulo di autocertificazione per attestare la possibilità di muoversi e uscire di casa? La risposta pare che sia "no" perché l'orientamento prevalente da parte del governo dovrebbe essere quello di continuare a usare il modello attualmente in vigore.

    In questo senso, secondo quanto riporta il Corriere della Sera nell'edizione del 29 aprile , è in fase di definizione una circolare alle Prefetture. Tutto ruota intorno alla novità rappresentata dalla possibilità di uscire di casa per raggiungere i congiunti.

    Nel modello attualmente valido basterà barrare la casella "assistenza a congiunti" per recarsi a far visita a persone care. Di sicuro, l'autocertificazione non servirà per fare passeggiate, visto che vengono svolte all'interno dello stesso comune di residenza. Servirà, invece, per gli spostamenti all'interno della stessa regione negli spostamenti da comune a comune, possibili solo per comprovate esigenze lavorative, situazione di necessità, motivi di salute e visite ai congiunti.

    Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria Testo.

    .