Skip to content

PADUTCHCAMPSITE.INFO

Ricevi Le Ultime Novità

SCARICARE EUROCODICE


    Contents
  1. GUIDA ALL EUROCODICE 4
  2. Eurocodice 3 - Progettazione Delle Strutture Di Acciaio
  3. Traduzione di "Eurocodice" in inglese
  4. Lista completa delle versioni italiane degli Eurocodici - Newsoft sas

Scarica. (1 vota). DM - Norme Tecniche per le Costruzioni. Decretto Scarica. (10 voti). Eurocodice 1 - EN - Azioni sulle strutture. Information. Eurocodice 1 HOT. Scarica. Eurocodice 1 - EN - Azioni sulle strutture. Information. Creato Modificato il. Versione: Dimensione KB. In questa pagina puoi trovare la lista degli eurocodici. Eurocodice - Criteri generali di progettazione strutturale. La presente norma è la versione ufficiale della. Chi di voi sa dove si possono scaricare i files con il testo completo degli Eurocodici? Io ne posseggo solo in parte e visto che oramai per i LL. La versione dell'Eurocodice 8 (Eurocode 8 - EC8), per le costruzioni in zona sismica, aggiornata al , e' scaricabile dal sito dell'Universita' di Roma.

Nome: eurocodice
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file:45.70 MB

SCARICARE EUROCODICE

Premessa 0. Obiettivi degli Eurocodici 1 Gli Eurocodici Strutturali comprendono un gruppo di norme relative alla progettazione strutturale e geotecnica degli edifici e delle opere di ingegneria civile. Resta inteso che questa norma sperimentale verrà usata insieme al NAD valido nel Paese in cui vengono svolti i lavori di edilizia o ingegneria civile. Questioni specifiche della presente norma sperimentale 0.

Uso delle appendici 1 I nove punti capitoli della presente norma sperimentale sono completati da un certo numero di appendici, alcune normative ed alcune informative.

La collana Designers Guides to Eurocodes della Thomas Telford è stata prodotta al fine di aiutare in questo processo e per promuovere e facilitare l applicazione degli Eurocodici.

Questa collana dà una guida completa in forma di aiuti al progetto, indicazione delle procedure di progetto più adatte, ed esempi risolti. I libri includono anche approfondimenti per aiutare il progettista nella comprensione dei ragionamenti che stanno dietro l oggetto delle norme.

Tutte le guide individuali sono da usare congiuntamente con la Guida all Eurocodice - Principi generali di progettazione Strutturale: EN I testi forniscono una guida di buona qualità ed informazioni di approfondimento sugli Eurocodici. Il normatore.

Il validatore ed il cliente o il suo rappresentante. Per l educazione universitaria, l educazione post lauream e l educazione permanente per il professionista. Io vi raccomando queste guide. Haig Gulvanessian per l editore londinese Thomas Telford, braccio editoriale dell ICE, Institution of Civil Engineers, è una occasione di aggiornamento culturale e professionale importantissima per varie ragioni, non solo legate alla grandissima autorevolezza degli Autori dei testi della collana stessa, molti dei quali direttamente coinvolti nella stesura degli Eurocodici, e quindi ben addentro alle singole ragioni che hanno portato a certe scelte e non altre.

In primo luogo le nostre ultime travagliate normative nazionali si sono ampiamente ispirate agli Eurocodici, tanto da costituirne in molti casi una copia fedele o infedele, bella o brutta a seconda dei casi.

Quindi in molti casi le domande che non trovano risposta nel testo delle NTC e norme precedenti , trovano invece spesso più chiara risposta proprio nel testo degli Eurocodici.

Dunque una serie di testi di estesa spiegazione degli Eurocodici è anche, indirettamente ma sostanzialmente, una estesa spiegazione delle attuali norme nazionali.

In secondo luogo, benché esistano in Italia testi che trattano anche degli Eurocodici, un po a sorpresa non esiste ancora in Italia una collana veramente completa e coerente che tratti specificamente pressoché tutti gli Eurocodici dallo 0 al 9 in modo organico ed esteso. Alcuni degli argomenti coperti dai testi che pubblicheremo non risulta siano mai stati oggetto di pubblicazioni specifiche in Italia.

C è dunque sicuramente bisogno di testi, di spiegazioni, di punti di vista differenti, e questa collana darà un contributo sostanziale, diretto a tutti coloro che hanno bisogno di informarsi sugli Eurocodici e sul senso delle norme di recente emissione.

Certamente non potrà che giovare a tutti noi, esperti italiani, confrontarci con i metodi di calcolo, le idee, le considerazioni e riflessioni, le logiche e le pratiche tecniche e formali seguite negli altri Paesi europei, anche perché come detto la nostra stessa norma deriva in gran parte dagli Eurocodici.

La collana è stata tradotta da esperti Colleghi strutturisti che hanno spesso integrato il testo con note esplicative tese a chiarire il rapporto con le NTC e gli Allegati Nazionali italiani disponibili. In presenza di dubbi di interpretazione, in verità rari, sono direttamente stati sentiti gli Autori, con uno scambio proficuo di informazioni.

Prefazione del Curatore della versione italiana della Collana V 6 Confido dunque che i Colleghi italiani comprenderanno l importanza di questa iniziativa e mi auguro che la troveranno molto utile, come è parsa a chi ha avuto l idea di proporla in Italia.

Ha più di pubblicazioni sulle strutture composte acciaio-calcestruzzo, ed è un consulente in questo settore.

GUIDA ALL EUROCODICE 4

E stato presidente del team di progetto per la conversione della EN da pre-norma a norma EN ed è membro della sottocommissione BSI relativa a questa norma.

Ha più di 80 pubblicazioni sulle strutture in acciaio e composte acciaio-calcestruzzo ed è Professore Emerito di Ingegneria alla Università di Warwick. V Prefazione Rigidezza dei componenti nei collegamenti degli edifici A.

Prove tipiche B. La norma si compone di tre parti: Parte 1. Deve essere utilizzata insieme alle norme EN , Criteri generali di progettazione strutturale, alle EN , Azioni sulle strutture e agli altri Eurocodici.

Eurocodice 3 - Progettazione Delle Strutture Di Acciaio

Scopo e obiettivi di questa guida Lo scopo principale di questo libro è di fornire all utente una guida per l interpretazione e l uso della norma EN e di fornire esempi svolti. La guida spiega il rapporto che intercorre con gli altri Eurodici cui la normativa fa riferimento. La guida fornisce inoltre il contesto informativo e i riferimenti che consentono all utente dell Eurocodice 4 di comprendere le origini e gli obiettivi di quanto ivi disposto. Struttura della guida La norma EN si compone di una prefazione e di nove sezioni, oltre che di tre allegati.

Questa guida contiene un introduzione che corrisponde alla prefazione della EN , mentre i Capitoli da 1 a 9 della guida corrispondono alle Sezioni da 1 a 9 dell Eurocodice.

I Capitoli 10 e 11 corrispondono, rispettivamente, alle Appendici A e B. Le Appendici da A a C di questa guida includono materiale utile tratto dalla bozza dell Eurocodice, ENV La numerazione e i titoli delle sezioni in questa guida corrispondono a quelle dei paragrafi della EN Anche alcune sotto sezioni sono numerate per esempio, 1.

Si fa inoltre ampio riferimento a sotto paragrafi e ai loro numeri.

In particolare, la prima volta che compare il riferimento, questo viene indicato in grassetto corsivo per esempio, paragrafo 1. I riferimenti sono citati in rigoroso ordine numerico per aiutare il lettore a trovare commenti riguardo una particolare disposizione della normativa.

Nonostante questo principio generale, alcuni commenti inevitabilmente non rispettano l ordine numerico, ma grazie all indice analitico non dovrebbe essere difficile trovarli. Tutti i rimandi di questa guida a sezioni, paragrafi, sotto paragrafi, allegati, figure, tabelle ed equazioni della EN sono in corsivo; il corsivo è utilizzato anche per riportare parte di brani presi direttamente dalla normativa al contrario, i rimandi e le citazioni da altre fonti, compresi gli altri Eurocodici, sono scritti con caratteri Prefazione 1 15 normali.

Le formule riportate dalle EN mantengono la loro numerazione: solo in alcuni casi il numero è preceduto dalla lettera D 1, come ad esempio l equazione D6. Gli autori ringraziano l Università di Warwick per le strutture messe a disposizione e, soprattutto, le loro mogli Diana e Linda per il loro supporto instancabile.

Traduzione di "Eurocodice" in inglese

Johnson D. Anderson 1. La norma include molti rimandi a paragrafi specifici delle EN [4] e EN [5]. Allo stesso modo, questa guida fa parte di una collana di guide agli Eurocodici e deve essere impiegata insieme alla Guida per l EN [6] e per l EN [7].

È responsabilità di ogni norma nazionale recepire ogni parte dell Eurocodice nella norma stessa. Introduzione 3 17 Tutti gli Eurocodici riconoscono il diritto di ogni autorità nazionale di determinare il valore di quei parametri, noti come Parametri Determinati a livello Nazionale NDP 1 , che sono lasciati aperti ad una scelta a livello Nazionale. Questi sono elencati nella prefazione, nel paragrafo sulle Appendici nazionali.

Gli NDP sono anche indicati attraverso note poste subito dopo i paragrafi di pertinenza. Ogni Appendice nazionale dovrà riportare gli NDP da utilizzarsi nel rispettivo paese. Nella EN gli NDP sono principalmente i fattori parziali per i materiali o per le proprietà tipiche di questa norma; per esempio, per la resistenza dei connettori a pioli e delle solette composte al taglio longitudinale. Altri NDP sono valori che possono dipendere dal clima, come il ritiro del calcestruzzo. Quanto descritto in questo capitolo è compreso nella Sezione 1, ai seguenti paragrafi: Scopo e campo di applicazione paragrafo 1.

Il paragrafo 1. La base per la verifica della sicurezza e della funzionalità è il metodo dei fattori parziali. La EN suggerisce i valori per la fattorizzazione dei carichi e fornisce varie possibilità per le combinazioni delle azioni.

I valori e la scelta delle combinazioni devono essere stabiliti dalla Normativa Nazionale del paese in cui la struttura deve essere costruita. L Eurocodice 4 deve essere inoltre utilizzato insieme alla EN , Eurocodice 1 - Azioni sulle strutture [9] e della relativa Normativa Nazionale per determinare i carichi caratteristici o nominali.

Lista completa delle versioni italiane degli Eurocodici - Newsoft sas

Nel caso in cui una struttura composta debba essere costruita in zona sismica, bisogna fare riferimento anche alla EN , Eurocodice 8 - Progettazione delle strutture per la resistenza sismica [10]. Per questo motivo, il paragrafo 1.

Le prime Par Par 2 Par 3 CAPITOLO 1 - Generalità 5 19 includono alcuni requisiti per le costruzioni composte acciaio-calcestruzzo, per esempio per la verifica di connettori a taglio saldati del tipo a piolo munito di testa Scopo e campo di applicazione della Parte 1.

Per esempio, il paragrafo 6. Nella EN , tutte le regole che riguardano solo gli edifici sono precedute da una intestazione che include la parola edifici, o, nel caso di un paragrafo isolato, sono poste al termine del paragrafo pertinente, per esempio, paragrafi e 5.

In ogni caso, gli esempi svolti possono avere attinenza solo per gli edifici. Quelli per le Sezioni sono gli stessi degli altri Eurocodici che dipendono dai materiali. Allo stesso modo, il contenuto delle Sezioni 1 e 2 segue uno schema standard. Premessa 0. Obiettivi degli Eurocodici 1 Gli Eurocodici Strutturali comprendono un gruppo di norme relative alla progettazione strutturale e geotecnica degli edifici e delle opere di ingegneria civile. Resta inteso che questa norma sperimentale verrà usata insieme al NAD valido nel Paese in cui vengono svolti i lavori di edilizia o ingegneria civile.

Questioni specifiche della presente norma sperimentale 0. Uso delle appendici 1 I nove punti capitoli della presente norma sperimentale sono completati da un certo numero di appendici, alcune normative ed alcune informative. Queste appendici sono state introdotte, al di fuori del testo, inserendo alcune delle regole e dei principi applicativi più dettagliati che sono necessari in particolari casi in modo da facilitarne la comprensione. Premessa 5 0. Questi sono usati per definire le caratteristiche dei prodotti ed i procedimenti che si suppone vengano applicati nel formulare le regole di progettazione.

È stato riconosciuto che, anche per queste tre qualità di acciaio, che la passata esperienza ha mostrato che sono saldabili, le specificazioni nella EN sono tali che, entro i limiti di tolleranza della analisi chimica, possono venire forniti acciai che potrebbero risultare difficili da saldare.

Tuttavia, la EN offre la definizione di valori di carbonio equivalenti CEV che possono venire negoziati con i fornitori di acciaio per assicurare adeguata saldabilità. Coefficienti parziali di sicurezza per resistenze 1 La presente norma sperimentale dà per la progettazione di strutture in acciaio le regole generali che si riferiscono agli stati limite delle membrane quali rottura per tensione, rottura per fenomeni di instabilità o rottura dei collegamenti.

Costruzione e montaggio 1 Il punto 7 della presente norma sperimentale ha lo scopo di indicare alcune norme minime di qualità di esecuzione e di tolleranze normali che si sono supposte nel derivare le regole di progettazione date dalla presente parte.