Skip to content

PADUTCHCAMPSITE.INFO

Ricevi Le Ultime Novità

SCARICARE POLIZZA INFORTUNI 730


    La spesa assicurazione auto non è più detraibile né tantomeno deducibile dalla dichiarazione dei redditi Dal in poi infatti, non è più possibile poter detrarre dal. Dichiarazione dei redditi online dal 15 aprile il modello Le spese detraibili riguardano le polizze degli infortuni per il conducente. Detrazione polizze assicurative in dichiarazione redditi vita e contro gli infortuni, stipulati o rinnovati prima del 31 dicembre , e relativi Nel modello / i relativi premi dovranno essere indicati nei righi da. Nella compilazione della dichiarazione dei redditi o modello Redditi PF o Mod. Unico è possibile portare in detrazione fiscale dall'Irpef i premi di. In generale, sono detraibili dall'Irpef, nella misura del 19%, le spese sostenute per le polizze assicurative che prevedono il rischio di morte o di invalidità.

    Nome: polizza infortuni 730
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:34.19 MB

    SCARICARE POLIZZA INFORTUNI 730

    I vantaggi fiscali a favore degli automobilisti sono cambiati nel tempo e la modifica legislativa più rilevante risale al Esistono comunque altre agevolazioni per il contraente. Le spese che si possono detrarre attraverso la dichiarazione dei redditi sono quelle relative alla polizza infortuni che il contraente abbia eventualmente stipulato con la propria compagnia assicurativa.

    Si tratta di una garanzia accessoria che va ad aggiungersi alla polizza standard e che prevede la copertura in caso di danni fisici al guidatore nei sinistri con colpa. Diversamente, le coperture infortuni aggiuntive alla RC Auto in cui risulta tutelato chiunque sia la guida non possono godere di queste detrazioni. Di norma le assicurazioni non coprono questi danni senza una polizza apposita e la convenienza di questa garanzia accessoria è legata anche al fatto che il relativo premio da pagare è in parte detraibile, sebbene entro limiti molto precisi.

    Esiste ancora quindi la possibilità di ottenere un certo risparmio grazie a queste spese detraibili, ma per farlo il contribuente deve conoscere bene le condizioni previste dalla normativa. Vediamo quali sono.

    Il relativo mutuo è stato cointestato a me ed a lei- Nel mio , posso portare in detrazione l'intera quota interessi del mutuo o solamente la metà? Nella domanda non sussiste tale condizione perché la figlia è l'unica proprietaria dell'immobile e di conseguenza al genitore non spetta la detrazione. A cura di Gianluca Dan Sono in possesso di no. E' corretto il comportamento del CAF oppure ho ragione di chiedere la detrazione ed eventualmente come posso far presente l'errore?

    Il decreto interministeriale del Per quanto concerne le caratteristiche delle strutture sportive il citato decreto fa riferimento alle "associazioni sportive", società e le associazioni sportive dilettantistiche indicate dall'art.

    Lo stesso decreto precisa inoltre che per "palestre, piscine e altre strutture e impianti sportivi "si intendono tutti gli impianti, comunque organizzati, destinati all'esercizio della pratica sportiva non professionale, agonistica e non agonistica compresi gli impianti polisportivi. Esiste eventualmente un massimale? Le spese possono riferirsi anche a più anni, compresa l'iscrizione fuori corso, e per gli istituti o università privati e stranieri non devono essere superiori a quelle delle tasse e contributi degli istituti statali italiani.

    A cura di Gianluca Dan Vorrei sapere se la detrazione per l'asilo nido spetta sino al compimento dei tre anni del bambino oppure sino alla fine dell' anno scolastico. Esempio, bambino che compie 3 anni a febbraio posso detrarre sino a febbraio oppure sino a giugno ? I figli per i quali compete l'agevolazione sono quelli che sono ammessi e frequentano l'asilo nido indipendentemente dal momento in cui compiono tre anni.

    La detrazione, in aderenza al principio di cassa, compete in relazione alle spese sostenute nel periodo d'imposta , a prescindere dall'anno scolastico cui si riferiscono. Ora dovendo comunque dichiarare tutti i redditi percepiti nel in Italia gli è stato consegnato regolare CUD per il dalla sua azienda chiedevo se fosse possibile dichiarare gli stessi presentando il modello congiunto con moglie dichiarante moglie continua ad essere lavoratrice dipendente in Italia nonché residente?

    Oppure la moglie potrà presentare mod. Unico ? La risposta è positiva. I coniugi non legalmente o effettivamente separati possono presentare la dichiarazione dei redditi in forma congiunta, se almeno uno dei coniugi si trova nelle condizioni che consentono di utilizzare il modello A cura di Gianluca Dan Sono fiscalmente a carico di mia moglie.

    La mia agenzia assicurativa mi ha detto che da

    La detrazione spetta anche nelle seguenti particolari ipotesi: — per le spese sanitarie sostenute nell'interesse dei familiari non a carico, affetti da patologie che danno diritto all'esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria pubblica, per la parte di detrazione che non trova capienza nell'imposta da questi ultimi dovuta; — per le spese sostenute per gli addetti all'assistenza personale nell'interesse del contribuente o di altri familiari non autosufficienti; — per i contributi versati per il riscatto del corso di laurea del soggetto fiscalmente a carico, il quale non ha iniziato ancora l'attività lavorativa e non è iscritto ad alcuna forma obbligatoria di previdenza; — per le spese sostenute dai genitori per la frequenza di asili nido da parte dei figli.

    Invece danno diritto alla deduzione le seguenti spese sostenute dal contribuente nell'interesse proprio o dei familiari fiscalmente a carico: — contributi previdenziali e assistenziali; — contributi per i fondi integrativi del servizio sanitario nazionale; — contributi per forme pensionistiche complementari e individuali.

    Sono inoltre deducibili le spese mediche e di assistenza specifica per i disabili sostenute anche nell'interesse dei familiari anche se non a carico fiscalmente.

    A cura di Gianluca Dan Mio figlio, studente universitario a Genova, è intestatario di un regolare contratto di affitto per studenti. Posso detrarre il canone, considerato che il ragazzo risulta fiscalmente a mio carico, ma la sede universitaria dista meno di km dal luogo di residenza, anche se in altra regione noi abitiamo in Piemonte La risposta è negativa. Entrami i figli sono a mio carico. Nessuna delle spese indicate da diritto a detrazioni d'imposta.

    Assicurazione auto e detrazioni fiscali: quando si può scaricare

    Non si tratta, infatti, né di spese per il nido oltretutto la figlia ha più di tre anni , né di spese per la frequenza di corsi di istruzione secondaria o universitaria.

    A cura di Luciano De Vico Ho pagato nel 4. Ora chiedo se posso dividere 4.

    Scarica anche: RATE AUTO 730 SCARICA

    A cura di Luciano De Vico Mio figlio si è sposato ad agosto Non avendo reddito posso considerarlo a carico per 12 mesi nell'anno ? I figli possono essere considerati a carico anche se non conviventi e indipendentemente dall'età. Occorre solo non aver posseduto un reddito complessivo superiore a 2.

    A cura di Luciano De Vico Volevo informazioni circa la detrazione del canone di affitto sostenuto da mia figlia per la frequenza dell'università di Foggia. Faccio presente che abitiamo a Vieste circa km dalla sede provinciale e dell'università, ma nella stessa provincia.

    Perché non posso detrarre il canone di affitto, quando provincie limitrofe lo possono fare. La detrazione spetta solo se l'università è ubicata in un comune distante almeno Km. A cura di Luciano De Vico Desidero sapere in quale misura sono detraibili le spese di istruzione universitaria privata: nelle istruzioni c'è scritto Io ho pagato euro per mio figlio: ho due ricevute, una di euro e l'altra di Posso detrarre sia dal di mio marito che dal mio?

    Occorre quindi far riferimento alla misura massima stabilita dall'università pubblica di riferimento, in relazione al corso frequentato dallo studente. Il conseguimento di detta ulteriore licenza di volo, preceduta da altre tre necessarie licenze, infatti, non prevede tra i suoi presupposti il conseguimento di una laurea ma semplicemente il possesso del diploma di scuola media superiore. È corretta l'interpretazione data dal CAF?

    È corretto ritenere che non è detraibile neppure la somma da ragguagliarsi alle tasse universitarie? Chi ha ragione? A cura di Luciano De Vico Siamo un fratello e una sorella , mio fratello ha abitato con mio padre vedovo fino a marzo quando lui è deceduto. Faccio presente che la casa era di proprietà di ns padre e quindi ha sempre presentato il Io vorrei fare una donazione a favore di mio fratello per tutto quello che aveva mio padre.

    Come ci dobbiamo comportare per la dichiarazione dei redditi del di ns padre dato che lui non c'e a firmare? Per il genitore deceduto deve essere presentata la dichiarazione dei redditi modello unico da parte di uno degli eredi, sempre che sussista l'obbligo della relativa presentazione. La donazione ha effetto dal giorno in cui è effettuata.

    Solo da quel giorno il fratello diventerà intero proprietario e spetteranno a lui tutti gli obblighi fiscali. Il comportamento è corretto. A cura di Luciano De Vico Mio figlio frequenta un corso di danza presso una associazione sportiva dilettantistica. Chi mi presta assistenza fiscale dice di no ma la titolare della scuola di danza sostiene il contrario.

    Il decreto attuativo della norma agevolativa definisce le associazioni in questione come le società e le associazioni sportive dilettantistiche indicate nell'art.

    Occorre quindi verificare la presenza del predetto requisito. A cura di Luciano De Vico Volevo sapere se le quote di abbonamento al trasporto scolastico scuolabus comunale pagate dal genitore di una bambina di anni 13 sono detraibili. L'importo su cui calcolare lo sconto è pari al massimo a euro e deve trattarsi di un abbonamento, cioè un titolo di trasporto che consenta di poter effettuare un numero illimitato di viaggi, per più giorni, su un determinato percorso o sull'intera rete, in un periodo di tempo specificato, non essendo ammessi titoli di viaggio che abbiano una durata oraria.

    A tal fine, occorre conservare il biglietto di trasporto da cui risulti la ditta, denominazione o ragione sociale o nome e cognome della persona fisica o il logo distintivo dell'impresa e numero di partita IVA del soggetto che lo ha emesso o che effettua il trasporto, la descrizione delle caratteristiche del trasporto, l'ammontare del corrispettivo, il numero progressivo e la data da apporre al momento dell'emissione o della utilizzazione.

    Se il titolo di viaggio è nominativo, inoltre, dallo stesso deve risultare la durata dell'abbonamento e la spesa sostenuta, mentre, se il titolo non è nominativo, occorre produrre su richiesta un'apposita autocertificazione attestante che l'abbonamento è stato acquistato per sé o per un familiare a carico.

    Occorre quindi verificare se ricorrono tutti i requisiti suddetti. A cura di Luciano De Vico Nel corso dell'anno ho inserito la moglie a carico percependo mensilmente quanto previsto. A fine anno mi sono accorto che, avendo lei percepito emolumenti superiori ai 3.

    Assicurazione Vita e Infortuni: Istruzioni per Detrarle con il 730

    E' sufficiente indicare il codice fiscale della moglie nel frontespizio del modello senza compilare la casella del numero dei mesi a carico. Il soggetto che presta assistenza fiscale provvederà a ricalcolare l'imposta dovuta senza tener conto della detrazione per il coniuge a carico. Nell'importo massimo di spesa devono essere comprese anche le spese indicate nella CU punti da a con il codice Premi assicurativi: a chi spetta la detrazione Il comma 2 dell'art.

    La detrazione, pertanto, è concessa quando: il dichiarante è sia il contraente che l'assicurato; il dichiarante è il contraente, ma l'assicurato è un familiare a carico; il familiare a carico del contraente è sia il contraente che l'assicurato. Premi assicurativi: indicazioni nel mod. Quali spese di assicurazione si possono detrarre dalla dichiarazione dei redditi? Cosa sono le detrazioni?

    Il contratto, inoltre, non deve prevedere la possibilità di recesso della compagnia di assicurazione. Per la dichiarazione dei redditi , valgono i limiti di spesa fissati per i premi assicurativi nel